IV Edizione Festival dell'Etnografia del Trentino

San Michele all'Adige, 14-15 aprile 2018


Sabato 14 aprile opre 14.30 concerto del Coro Martinella di Serrada diretto dal maestro Gianni Caracristi

“Dal 1968 ad oggi”… quasi uno slogan, una frase fatta, che però in questo caso ricorda il 50° anniversario della fondazione del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, inaugurato nel novembre 1968, nel contesto di quel “folk revival” che stava proprio allora cominciando a mettere in discussione gli eccessi, gli sprechi e le tante nuove ingiustizie del boom economico, cercando piuttosto di salvaguardare e riportare alla ribalta le culture locali, le tradizioni, lo spirito dei luoghi. Così si continua a fare oggi, al Museo, con eTNo Festival dell’etnografia del Trentino, bella occasione primaverile che chiama a raccolta nel chiostro e nelle corti del monastero di San Michele i musei etnografici e gli ecomusei di Etnografia trentina in rete, e i tanti operatori del territorio a proporre i frutti della loro minuta, preziosa attività di tutto l’anno: cori, burattini, polenta, uova cimbre, malghe, piante spontanee, stoffa, maschere, zuppa patróna, ortaggi e tisane, chardonnay e formaggio, giochi, cereali dimenticati, saperi femminili, la scuola di un tempo, zeberchie della fortuna, leggende, il bosco, la segheria, unguenti, piante officinali, capre, piccoli musei, il riciclo, marmellate e sciroppi, birra, mele, yogurt, castagne, trementina, legno, impagliatura delle sedie, intrecci, caffè d’orzo, seta e velluti, lino e lana, stampe, confetture, carbonare, miniere, olio d’oliva, crauti, musica, gruppi folk…

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.